Lettera22punto0 – Blog di Loris Pironi

25 febbraio 2011

Chi si rivede (in Rai), Giulianone Ferrara. Avrà una striscia informativa tutta sua subito dopo Minzolini

Filed under: Giornalismi,Tele-visione — lettera22punto0 @ 5:51 pm
Tags: , , , , , , , ,

Chi si rivede, in Rai, Giuliano Ferrara. Dopo il Tg di Minzolini troverà spazio anche il Giulianone nazionale con una striscia informativa serale immediatamente dopo il Tg1 delle 20. Se Rai2 e Rai3 suonano i tamburi di Santoro, Floris e (perfino) Saviano, Rai1 farà suonare il trombone del direttore de Il Foglio. Una collaborazione importante per un posizionamento importante nei palinsesti. (more…)

Annunci

17 settembre 2010

L’usato garantito di Enrico Mentana: gli ascolti record del suo Tg a La7 sono l’elogio della normalità

Incredibile: da quando è tornato in video, sembra che il giornalismo sia risorto. E anche una rete secondaria (pur apprezzabile) come La7 si è scoperta un vero e proprio punto di riferimento per l’informazione in Italia. Cosa è cambiato nel Tg di La7 rispetto a prima dello sbarco di piperito Mentana? Molto poco, all’apparenza. Era un telegiornale completo e corretto prima, non troppo schierato, e lo è oggi. Un fatto è certo: grazie proprio al suo direttore, il telegiornale della settima rete italiana adesso non è più snobbato dai big della politica. Perché, potendo scegliere dove andare a raccontare le stesse cose (anche nel senso che è sempre aria fritta…), al Tg5, magari su Rai3 oppure dal buon Mentana, oggi, un politico che si rispetti sa che Mentana offre più che mai un buono share e un impatto mediatico più forte. (more…)

5 ottobre 2009

Hanno ragione Minzolini e Beppe Grillo: è una cosa pazzesca

Filed under: Giornalismi — lettera22punto0 @ 3:29 pm
Tags: , , , , , , , , , ,

Per fortuna che non sono il direttore del TG1. Altrimenti avrebbero messo in croce anche me: anch’io come Minzolini – pur deprecando il modo indefesso in cui svolge il suo ruolo di cane da guardia del governo -, da giornalista, ritengo assurda la manifestazione di piazza per la libertà di stampa.

Riflettendo sulla questione, oggi, mi sento un po’ spiazzato, come se avessi perso tutto ad un tratto i miei punti di riferimento. Da non credere: per una volta mi trovo infatti d’accordo con Minzolini e in contemporanea anche con Beppe Grillo, che si chiede che senso ha rimandare la manifestazione sulla libertà di stampa dopo la strage di Kabul e poi farla ugualmente con oltre 20 morti a Messina”.

Se si facesse una manifestazione di piazza per liberare la stampa dai partiti (Rai in primis), allora sì che aderirei volentieri. Una manifestazione contro la lottizzazione dell’informazione, contro l’appiattimento delle opinioni a due sole possibilità, bianco o nero, destra o sinistra. Una manifestazione senza bandiere, senza strumentalizzazioni, per disintossicare il giornalismo italiano dalla droga delle veline. Non quelle che sgambettano: quelle che fanno scodinzolare i giornalisti.

liberta di stampa_manifestazione roma2009_1

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.