Lettera22punto0 – Blog di Loris Pironi

26 ottobre 2011

Ciao Marco, già ci manchi. Ti ricordi di Renzo Pasolini? Quanto avevate in comune voi due campioni…

Filed under: attualità — lettera22punto0 @ 10:20 am
Tags: , , , , , , , , , ,

Marco_SimoncelliCiao Marco,

ci ho messo quattro giorni per riuscire a chiarirmi le idee tanto da riuscire a scriverti queste righe. Dovevo prima far distillare tutta la rabbia e la tristezza, per non berciare alla luna prendendomela con quel disegno divino che ti ha portato via troppo presto per noi, pur sapendo che il disegno divino è per sua natura imperscrutabile e indiscutibile.

Poi volevo evitare la trappola dei luoghi comuni, dell’insincerità, di tutto ciò che finisce per banalizzare anche il più grande dei misteri, la morte. Se ti avessi scritto subito mi sarei soffermato a raccontarti il rammarico di non averti visto campione del mondo, come se in cielo contasse qualcosa salire con un titolo iridato in tasca come fosse un qualsiasi diploma da ragioniere. Avrei elogiato il tuo carattere aperto, la tua umanità, quel modo di fare che sembrava fossi sempre in pace con te stesso. Come se ti conoscessi personalmente, cosa che non è. Avrei poi rischiato di ripetere il cliché dell’eroe troppo presto scomparso, in viaggio verso l’orizzonte in sella a quella moto troppo piccola per te, disarcionato a tradimento da un malnato Ronzinante.

Vedi Marco, io faccio il giornalista. Tu sicuramente non lo sai, ma ti seguo praticamente da quando hai iniziato a correre. Ho subito ammirato la tua bravura, e non lo dico per millantare doti da talent scout che non ho, ma proprio per confermarti, come se oggi tu ne avessi bisogno, che avevi il manico, come si dice. Mi è capitato spesso di scrivere delle tue imprese e anche delle tue patacate. E a furia di scrivere mi sono affezionato. Oggi lo posso anche confessare, ero tuo tifoso, anche quando, per lavoro, avrei voluto mostrare più distacco professionale.

Caro Marco, ora voglio raccontarti una cosa. Da ragazzo mi è capitato di essere richiamato la sera, a casa – il cellulare allora non si usava – dal giornale per il quale scrivevo. “Era tuo amico, un tuo compagno di squadra”, mi hanno detto, “forse è giusto che sia tu a scrivere di lui”. Aveva pressappoco la tua età. La sua vita è stata spezzata dalla tua stessa passione per le due ruote. È passato tanto tempo da allora, più di 15 anni. Eppure anche oggi quando sento di un ragazzo che muore in moto rabbrividisco, chiedendomi chi fosse, se per caso lo conoscevo. Beh, quando ho saputo cosa è capitato a te mi è sembrato di rivivere ancora la stessa storia.

Renzo_PasoliniSai Marco, quando successe io ero molto piccolo, avevo appena due anni. Non ho ricordi diretti in proposito, solo quello che ho visto poi, che ho letto, ciò che mi ha riportato chi c’era. Una maledetta domenica di maggio del 1973, a Monza, morì Renzo Pasolini, insieme ad un altro giovane e sfortunato ragazzo, come voi, Jarno Saarinen.

Sicuramente lo conoscerai, Renzo. Viveva a pochi chilometri da dove sei cresciuto te. Da dove abito io. Era uno che andava forte, che non aveva paura. Uno che voleva tutto e subito, uno molto competitivo: tanto per dirne una, ha fatto vedere i sorci verdi a un certo Giacomo Agostini. Vent’anni dopo mi è capitato di intervistare chi l’ha conosciuto e amato come un fratello. A distanza di tanto tempo, nelle sue parole c’era ancora il magone che provo adesso scrivendoti questa lettera. Ho visto le immagini del suo funerale, c’era una folla immensa, strabordante.

Non puoi immaginare quanto avevate in comune voi due.

 

Un’ultima cosa, Marco, prima di salutarti.

Quei capelli. Ti ho sempre guardato e non capivo, c’era qualcosa che mi sfuggiva.

Beh, sai che ti dico, ci sono arrivato soltanto adesso: quei capelli, erano davvero belli.

Coronavano il tuo sorriso come un’aureola.

Loris

Annunci

6 commenti »

  1. un articolo bellissimo

    Commento di cristina — 26 ottobre 2011 @ 5:49 pm | Rispondi

  2. bellissimo articolo

    Commento di cristina — 26 ottobre 2011 @ 5:50 pm | Rispondi

  3. […] https://lettera22punto0.wordpress.com/2011/10/26/ciao-marco-gia-ci-manchi-ti-ricordi-di-renzo-pasolin… Share this:TwitterFacebookLike this:LikeBe the first to like this post. […]

    Pingback di “Io sono i miei sogni” « scheggiadivetro — 26 ottobre 2011 @ 8:35 pm | Rispondi

  4. Admiring the time and effort you put into your blog and detailed information
    you present. It’s good to come across a blog every once in a while that isn’t the same old rehashed material.

    Excellent read! I’ve bookmarked your site and I’m adding
    your RSS feeds to my Google account.

    Commento di Lionel — 1 aprile 2013 @ 12:23 am | Rispondi

  5. While interet Bingo first received began, the knowledge couldn’t complement what you present in your bingo hall. Does people previously be lent for you to fund your current gambling?

    Commento di play at an online casino — 7 agosto 2013 @ 3:44 am | Rispondi

  6. is this a true story

    Commento di Janina — 16 settembre 2013 @ 3:53 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: