Lettera22punto0 – Blog di Loris Pironi

6 ottobre 2011

Addio a Steve Jobs, rivoluzionario e genio. Sicuramente un affamato, e un folle

Steve_Jobs

Steve Jobs: immagine tratta dalla home page di Apple

La notizia la diamo così, in maniera asettica. Si è spento all’età di appena 56 anni Steve Jobs, patron e fondatore della Apple.

Un rivoluzionario, a modo suo. Sicuramente un genio.

Da tempo era malato di tumore al pancreas.

La notizia è stata divulgata dalla stessa società d’informatica che aveva fondato nel lontano 1976, preistoria.

“Apple ha perso un genio creativo e visionario e il mondo ha perso un formidabile essere umano”, è scritto nella home page del sito ufficiale di Apple.

E ancora: “Quelli di noi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo abbastanza e di lavorare con lui hanno perso un caro amico e un mentore ispiratore. Steve lascia una società che solo lui avrebbe potuto costruire e il suo spirito sarà sempre il fondamento di Apple”.

Leggenda narra che abbia guadagnato il suo primo milione di dollari all’età di 23 anni, ma ancor prima che avesse iniziato la sua carriera di genio dell’informatica ad appena 12 anni.

Epocale – scusate l’enfasi ma in certi casi, raramente, non se ne può fare a meno – la presentazione di Steve Jobs del primo Mac, il Macintosh, nel 1984. Aveva un mouse ed una “scrivania” rivoluzionaria, con le icone.

Le svolte partite dalle connessioni neuroniche dell’instancabile Jobs e che hanno rivoluzionato la nostra vita quotidiana sono tantissime. Quando si compra la Pixar e cambia il mondo del cartone animato, ad esempio, quando “scopre” la musica con l’iPod, e poi con iTunes. E poi c’è l’iPhone, che nel 2007 cambiò il nostro rapporto con i cellulari, e poi ancora l’iPad…

Nel frattempo Steve Jobs, che gli sia piaciuto oppure no (sicuramente sì) è diventato un guru. Ma è costretto ad affrontare la battaglia più difficile, quella per la vita. Nel 2004 si dimette temporaneamente dalla guida del suo impero: in un’email ai dipendenti spiega il motivo. La malattia, il cancro al pancreas gli impone nuove priorità.

Nel 2008 l’annuncio: Steve Jobs è morto. Lui ci scherzerà sopra, con una delle sue tante frasi storiche (“La notizia della mia morte è molto esagerata”). Un’altra frase storica la dirà di fronte agli studenti della Stanford University nel 2005: “Siate affamati, siate folli”, il mantra del suo successo.


Archivio Video

Ma la battaglia continua, nonostante la fame e la follia. Steve Jobs subisce un trapianto, ma anche questo non basta. A inizio 2011 è costretto a lasciare ancora una volta, in agosto spiega il suo game over: “Ho sempre detto che se il giorno in cui non potevo adempiere ai miei doveri sarebbe arrivato, come capo di Apple sarei stato il primo a dirlo”.

Annunci

17 commenti »

  1. This type of very useful article. Very interesting
    to read this article.I would like to thank you for the initiatives you
    had designed for writing this great post.

    Commento di reptile clip art — 20 aprile 2013 @ 7:26 pm | Rispondi

  2. you’re truly a good webmaster. The site loading pace is amazing. It sort of feels that you’re doing any distinctive trick.
    Furthermore, The contents are masterpiece. you have done a wonderful process in this matter!

    Commento di organism.objectis.net — 7 maggio 2013 @ 8:09 pm | Rispondi

  3. Hi to all, how is the whole thing, I think every one is getting more from this web
    page, and your views are nice in support of new people.

    Commento di weight gain — 24 maggio 2013 @ 7:54 am | Rispondi

  4. An impressive share! I have just forwarded this
    onto a co-worker who has been doing a little research on this.
    And he actually bought me breakfast due to the fact that I found it
    for him… lol. So allow me to reword this.
    … Thank YOU for the meal!! But yeah, thanx for spending time to
    discuss this subject here on your website.

    Commento di Shanon — 24 maggio 2013 @ 9:08 pm | Rispondi

  5. We are a gaggle of volunteers and opening a new scheme in our community.
    Your website offered us with valuable info to work on.
    You have done a formidable task and our whole community
    will likely be grateful to you.

    Commento di www.youtube.com — 1 giugno 2013 @ 5:20 am | Rispondi

  6. Hi there! I just wanted to ask if you ever have any issues
    with hackers? My last blog (wordpress) was hacked and
    I ended up losing many months of hard work due to no back up.
    Do you have any solutions to stop hackers?

    Commento di raetozevir.sport.fr — 19 giugno 2013 @ 7:49 pm | Rispondi

  7. Hey there! I just wanted to ask if you ever have any trouble with
    hackers? My last blog (wordpress) was hacked and I ended up losing many months of hard work due to
    no back up. Do you have any methods to protect against hackers?

    Commento di Roland — 21 giugno 2013 @ 2:22 am | Rispondi

  8. Awesome things here. I’m very glad to see your post. Thanks a lot and I am taking a look forward to contact you. Will you kindly drop me a e-mail?

    Commento di modeller reference — 6 luglio 2013 @ 6:45 pm | Rispondi

  9. excellent put up, very informative. I wonder why the opposite experts of
    this sector do not realize this. You should proceed your writing.
    I am confident, you have a huge readers’ base already!

    Commento di Ranking Firmen — 29 luglio 2013 @ 12:30 pm | Rispondi

  10. What’s up to every single one, it’s truly
    a nice for me to pay a visit this web site, it includes precious Information.

    Commento di czytaj to — 9 agosto 2013 @ 7:32 pm | Rispondi

  11. You actually make it seem so easy with your presentation
    but I find this topic to be really something which I think I
    would never understand. It seems too complex and extremely
    broad for me. I am looking forward for your next post, I will try to get the hang of it!

    Commento di pisanie prac licencjackich Kraków — 9 agosto 2013 @ 7:34 pm | Rispondi

  12. Does your blog have a contact page? I’m having a tough time locating it but, I’d
    like to send you an e-mail. I’ve got some recommendations for your blog you might be interested in hearing. Either way, great blog and I look forward to seeing it develop over time.

    Commento di ning.com — 10 agosto 2013 @ 12:12 am | Rispondi

  13. If you are going for most excellent contents like I do, simply pay a visit this web site every day
    as it presents feature contents, thanks

    Commento di borussia dortmund fanschal — 10 agosto 2013 @ 3:48 am | Rispondi

  14. This web site definitely has all the info I needed
    about this subject and didn’t know who to ask.

    Commento di elnuevocanon.blogspot.com — 16 settembre 2013 @ 9:14 am | Rispondi

  15. You have made some decent points there. I
    looked on the web to learn more about the issue and found most people will go along with yopur views on this web site.

    Commento di seokanzler — 9 ottobre 2013 @ 12:58 am | Rispondi

  16. Every weekend i used to visit this web site, as i wish for enjoyment, as this this website conations really good funny stuff too.

    Commento di Plastic Sheet made in America — 5 gennaio 2014 @ 2:07 am | Rispondi

  17. Only full loads of laundry should be washed at a time, since most washing
    machines use the same amount of power regardless of the amount of
    clothes in there. Not only does a fireplace look great, but there
    is nothing as cozy or as romantic as a couple sitting on the floor in front of their fireplace,
    whether the couple is younger or older. This is not
    always a plausible option for a lot of people but
    if you can then you should move into a place where it has all of the
    utilities included in your rent.

    Commento di natural heating and cooling systems — 19 giugno 2014 @ 3:29 am | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: