Lettera22punto0 – Blog di Loris Pironi

2 maggio 2011

La foto di Osama Bin Laden morto è un falso. Adesso sotto con le leggende metropolitane e i complottismi

Tutte le televisioni e i giornali del mondo (compresi i nostri Repubblica e Corsera, nelle edizioni on line) hanno rilanciato l’immagine di Osama Bin Laden da morto. Un’immagine forte ma necessaria per dare in pasto all’opinione pubblica il nemico sconfitto, per dare una prova che le migliaia di bombe lanciate in mezzo mondo in questi ultimi dieci anni hanno prodotto risultati.

Peccato che la foto in questione sia un “falso clamoroso”: lo ha annunciato il sito (più che attendibile) di Peacereporter, spiegando che si tratta di un fotoritocco che risale al settembre del 2006.

La notizia potete leggerla qui.

Intanto possiamo già dire che questa clamorosa toppata mediatica presta il fianco alle solite leggende metropolitane, offre ai “complottisti” – quelli per intendersi che dicono che le Twin Towers sono state abbattute per volontà di Bush, che l’uomo non è andato sulla luna e così via… – uno spunto per nuovi debordanti deliri, che oggi sono sempre più amplificati dall’uso dei social network.

Io lo dico chiaramente e senza ombra di dubbio: sono anticomplottista per definizione.

Sull’uccisione di Osama Bin Laden le riflessioni da fare sono ben altre, e ne parlerò presto.

* * *

Cammin facendo aggiorno questo post con una postilla sulla notizia del “funerale” di Bin Laden sulla portaerei e del corpo gettato tra i flutti perché, come spiegato da fonti Usa, nessun paese avrebbe accolto le spoglie del terrorista. Prima o poi, forse molto presto, gli americani diffonderanno le immagini di questo presunto funerale. Quando lo riterranno opportuno faranno anche vedere foto e immagini del blitz per dimostrare che è stato tutto vero.

Già. Però quando lo faranno sarà già troppo tardi. Perché la falsa foto – una polpetta avvelenata dell’infido governo pakistano rifilata all’amico (?) Obama e addentata da tutti i media occidentali – e, peggio ancora, questo liberarsi troppo in fretta del corpo dell’odiato nemico, hanno già alimentato le tesi più strampalate. E tutti i dubbi del mondo arabo sull’uccisione di Bin Laden hanno già incominciato a farsi strada non solo nell’incontrollabile massa di informazioni sul web, ma anche tra i media tradizionali occidentali.

Sarebbe stato comunque inevitabile lasciare campo libero alle illazioni, ma un’altra via per gestire la notizia era comunque possibile.

QUI INVECE riportiamo un’altra perla dei media internazionali, tanto per alimentare la cortina fumogena dei complottisti…

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: