Lettera22punto0 – Blog di Loris Pironi

6 ottobre 2010

Nobel Letteratura al fotofinish. Alla vigilia i bookie dicono McCarthy, che scavalca Ngugi wa Thiong’o. In lizza anche Tabucchi

Ultime ore per scommettere su chi sarà il prossimo vincitore del Premio Nobel per la Letteratura. In qualsiasi modo andranno le cose quest’anno non sarà il più controverso e contestato dei premi assegnati dalla Reale Accademia: questo riconoscimento se l’è guadagnato sul campo (almeno in Italia) il Nobel per la Medicina, assegnato al britannico Robert G. Edwards, padre della fecondazione in vitro. Un premio contestato proprio perché contestato il fondamento morale della sua ricerca. Neanche per l’assurdo Nobel per la Pace assegnato a Barack Obama (nota per gli smemorati: non sto scherzando, verificate, nel 2009 è andata proprio così!) c’erano state tante polemiche.

Ma torniamo al Nobel forse più gustoso. Secondo i bookmakers il keniota Ngugi wa Thiong’o, che era partito dal fondo, con una progressione impressionante si è piazzato all’improvviso a guidare il gruppo di intellettuali da corsa verso il traguardo. Forse però lo scrittore e drammaturgo africano, ex prigioniero politico, è scattato troppo presto per sorprendere i rivali e sta perdendo energia proprio sul rettifilo d’arrivo, vuoi per l’età (72 anni), vuoi perché nelle ultime tre settimane si è giocato l’effetto sorpresa. Fatto sta che l’autore di Petali di sangue e di Un chicco di grano (per chi interessa in Italia li ha tradotti Jaca Book), inizialmente dato 75 a 1 e arrivato fino a quota 3 a 1, ora è in discesa ed è dato a 4,50.

Con un prepotente colpo di reni invece ha preso un leggero vantaggio su tutto il gruppo Cormac McCarthy, statunitense del Tennessee, classe 1933, autore della “trilogia della frontiera” e del romanzo Non è un paese per vecchi, reso ancor più celebre dal film dei fratelli Cohen. McCarthy da sudista di ferro ha stretto i denti e operato il sorpasso: qualche giorno fa era dato a 66 volte la posta, poi è arrivato a 7 ed oggi si gioca a 3,50, mettendo d’accordo un po’ tutti i bookmaker, anche quelli che inizialmente non riponevano troppa fiducia in lui. Tra i favoriti c’è anche chi inserisce il paraguaiano Nestor Amarilla e il giapponese Haruki Murakami. A tenere alta la bandiera italiana c’è Antonio Tabucchi, anche quest’anno dato tra i papabili (è quotato a 10, non male), più indietro Claudio Magris (fra 15 e 26), chanche irrisorie invece per Umberto Eco, in fondo al gruppo, staccato, con un 100 tondo tondo.

tondo
Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: